Come gestire l’oro della nonna (meglio conservarlo o venderlo)?

L’oro che ereditiamo, specialmente quello passato di generazione in generazione, non è solo un bene materiale.

È un legame tangibile con il nostro passato, una connessione preziosa con le nostre radici e le nostre tradizioni. Quando parliamo di gestire l’oro della nonna, non ci riferiamo soltanto al suo valore monetario, ma anche a tutto ciò che rappresenta: storie di famiglia, amore, e ricordi che trascendono il valore puro del metallo.

Chiaramente, essendo un asset dal valore importante, dobbiamo cercare di eliminare un attimo l’aspetto emotivo per concentrarci sulle azioni da intraprendere per riuscire a massimizzare il valore di questo bene.

Andiamo quindi a vedere tutti i vantaggi e gli svantaggi del conservarlo così com’è e del venderlo.

Per gestire l'oro della nonna ti consiglio di eliminare l'aspetto emotivo per ottenere il massimo rendimento
Cerca di ragionare in maniera oggettiva

Ti anticipo già che alla fine vedremo una terza opzione che mescola le due precedenti ed offre il meglio di entrambe.

Perché conservare l’oro della nonna (vantaggi e svantaggi)

Conservare l’oro ereditato dalla nonna può essere una decisione che combina sia considerazioni emotive sia pratiche.

Ecco i principali vantaggi:

  1. Valore Affettivo e Storico: L’oro della nonna non è solo un metallo prezioso, ma rappresenta anche una parte della storia familiare. Conservarlo mantiene vivo il ricordo e l’affetto per i nostri cari passati.
  2. Apprezzamento nel Tempo: L’oro è noto per mantenere o aumentare il suo valore nel corso del tempo, soprattutto in periodi di inflazione o instabilità economica. Conservarlo può rappresentare un investimento sicuro a lungo termine.
  3. Diversificazione del Portafoglio: Includere l’oro in un portafoglio di investimenti può aiutare a diversificarlo, riducendo il rischio complessivo.
  4. Rifugio in Periodi di Crisi: L’oro è spesso considerato un bene rifugio in tempi di crisi finanziaria o politica, mantenendo il suo valore meglio di altre forme di investimento.

Mentre questi sono i principali svantaggi della conservazione dell’oro della nonna:

  • Costi di Conservazione e Sicurezza: Conservare l’oro fisico richiede misure di sicurezza adeguate, che possono includere casseforti o depositi bancari, comportando dei costi.
  • Liquidità Limitata: A differenza del denaro in contanti o degli investimenti facilmente liquidabili, convertire l’oro in contanti richiede tempo e potrebbe non essere immediato.
  • Rischio di Furti o Danni: Detenere oro fisico in casa
  • Costi di Assicurazione: Assicurare l’oro contro furti o danni può essere costoso e aggiunge un ulteriore livello di gestione.

Perché vendere l’oro della nonna (vantaggi e svantaggi)

Decidere di vendere l’oro ereditato dalla nonna può essere una scelta ponderata, influenzata da vari fattori.

In linea di massima, ha senso vendere se abbiamo impellente bisogno di liquidità oppure se vogliamo toglierci qualche sfizio.

Qualsiasi altra motivazione risulta insensata, in quanto possedere oro è qualcosa di importantissimo (e questo gli italiani lo stanno capendo pian piano).

I vantaggi di questa decisione:

  1. Liquidità Immediata: La vendita dell’oro può fornire liquidità immediata, utile per coprire spese urgenti, investire in altre opportunità o semplicemente per avere una maggiore flessibilità finanziaria.
  2. Sfruttare il Valore di Mercato: Se il prezzo dell’oro è particolarmente alto, vendere può essere una mossa finanziariamente vantaggiosa, permettendo di capitalizzare su un investimento che altrimenti resterebbe inerte.
  3. Ridurre i Costi di Gestione: La vendita elimina la necessità di assicurare l’oro e di preoccuparsi della sua conservazione e sicurezza.
  4. Diversificazione degli Investimenti: La vendita dell’oro permette di reinvestire il capitale in asset diversi, potenzialmente con rendimenti più elevati o più adatti alle tue attuali necessità finanziarie.

Gli svantaggi della vendita dell’oro della nonna sono:

  1. Perdita del Valore Emotivo e Storico: Vendere l’oro significa perdere un bene che potrebbe avere un significato affettivo profondo e un valore storico per la famiglia.
  2. Rischio di Vendere in un Momento Sfavorevole: Il mercato dell’oro può fluttuare. Vendere in un momento di basso valore di mercato potrebbe significare non ottenere il massimo ritorno dall’investimento.
  3. Costi e Commissioni di Vendita: La vendita di oro può comportare costi e commissioni, specialmente se si utilizzano intermediari o si vendono gioielli che richiedono una valutazione.
  4. Rimpianti Futuri: Ci può essere il rimpianto di aver venduto un bene di famiglia, specialmente se il suo valore di mercato dovesse aumentare in futuro o se si dovesse sentire la mancanza del legame emotivo.

A questo punto abbiamo visto entrambe le facce della medaglia, ma sono certo che non sarai soddisfatto di queste due soluzioni.

Difatti manca l’opzione più importante e quella che di certo fa al caso tuo, quindi andiamo a vederla subito.

Venderlo per ricomprarlo di qualità maggiore

Come detto, a meno che tu non abbia bisogno di liquidità ora, vendere l’oro è in generale una scelta sconsigliata.

Difatti questo bene ha una serie di caratteristiche positive che manca a tutti gli altri asset.

L’opzione del quale parlerò in questa sezione è quella di venderlo per ricomprare immediatamente dell’altro oro.

La tua domanda, ovviamente, potrebbe essere: “ma che senso ha? Lo possiedo già!”.

Il senso è presto spiegato: se venderai il tuo oro ad Helior e acquisterai da noi oro svizzero, avrai la possibilità di:

  • effettuare una transazione semplice e rapida da casa
  • ricevere oro certificato a 24 carati 999.9
  • conservarlo nel nostro caveau di Lugano
  • poterlo rivendere in pochi giorni e ricevere un bonifico a pagamento
  • poterlo venire a vedere a tuo piacimento (su appuntamento)
  • evitare problemi di natura fiscale

Adesso andiamo a vedere tutti questi punti nel dettaglio, e alla fine sono certo che vorrai subito fissare una chiamata con un nostro consulente per provvedere alla vendita quanto prima.

Effettuare una transazione semplice e rapida da casa

Se decidi di vendere il tuo oro ad Helior per poi comprarne di nuovo da noi, invieremo a casa tua un esperto che farà la valutazione di quello in tuo possesso.

Se sarai soddisfatto della proposta arriverà un furgone a ritirarlo e riceverai in pochi giorni i soldi via bonifico.

A questo punto potrai procedere con l’operazione di acquisto, sempre senza essere uscito di casa

Ricevere oro certificato a 24 carati 999.9

I lingotti d’oro che acquisterai da Helior sono tutti certificati e garantiti a 24 carati con una purezza di 999.9.

Al contrario, quello che possiedi potrebbe non esserlo, soprattutto se privo delle certificazioni di base.

Conservarlo nel nostro caveau di Lugano

Tenere oro a casa è sempre pericoloso perché se si dovesse venire a sapere in giro potresti diventare un bersaglio interessante.

Di conseguenza dovresti spendere molti soldi per aumentare la sicurezza della tua casa e rinunciare ugualmente a parte di tranquillità per paura che qualcuno entri in casa.

Con l’oro di Helior, invece, è inclusa la conservazione per tutta la durata del contratto nel nostro caveau di Lugano, assicurato, in piena area pedonale ed a pochi passi dalla centrale di polizia.

Quindi se fai un piano di accumulo di 20 anni, potrai tenerlo là senza problemi e costi aggiuntivi per tutto il tempo

Poterlo rivendere in pochi giorni e ricevere un bonifico a pagamento

In caso di improvvisa necessità di capitali, avrai la possibilità di rivendere il tuo oro e di avere sul conto corrente un bonifico entro pochi giorni.

Questo grazie al fatto che teniamo l’oro per te e sappiamo che è certificato. Quindi non dovrai nemmeno uscire di casa.

Poterlo venire a vedere a tuo piacimento (su appuntamento)

Se preferisci (giustamente) toccare con mano quello che stai acquistando, Helior ti permette di accedere al caveau per visionare tutti i lingotti intestati a tuo nome.

Evitare problemi di natura fiscale

Attenzione perché questo punto è importante: se rivendi oro da investimento, ma non hai i documenti di acquisto, non sarà possibile calcolare la tassazione del 26% sulla plusvalenza.

Al momento, in Italia, la legge dice che si paga il 26% sul 25% del valore del tuo oro. Che a conti fatti non è neanche male.

Ricevi 100.000€ di oro dalla nonna e se vuoi venderlo senza documenti di acquisto paghi il 26% solo su 25.000€ (ovvero pagherai 6500€).

Sembra però che questa legge stia per cambiare, e pare che arriverà una proposta per pagare il 26% sul totale del valore dell’oro (sempre se non abbiamo i documenti).

Sempre usando l’esempio precedente, vuol dire che andresti a pagare 26.000€ di tasse (19.500€ in più).

Quindi puoi fare la scelta di venderlo adesso ad Helior approfittando della tassazione vantaggiosa e poi ricomprarlo con la certezza che noi ti invieremo e conserveremo sempre copia digitale di tutte le transazioni, per permetterti di usarle quando dovranno servirti.

Conclusione sulla gestione dell’oro della nonna

Ereditare oro dalla nonna o dai parenti in generale può essere un gesto che ci carica di onore ma anche di responsabilità.

Starà a noi, poi, formarci per far si che questo bene renda al meglio.

Spero che questo articolo approfondito ti abbia dato una visione dettagliata sulle scelte e le ripercussioni che ogni decisione avrà.

Se vuoi ricevere una consulenza professionale e gratuita, compila i campi qui sotto e verrai ricontattato al più presto.

    Condividi l'articolo